STORIA E TRADIZIONE 

 

 

 

La Sartoria Orefice,  nata a Cernobbio nel 1856, è una delle più antiche sartorie italiane, un marchio storico dell’abito su misura maschile di altissima qualità. Splendido esempio di impresa familiare italiana votata all’eccellenza.

 

Sartoria Orefice ha visto tramandare, per cinque generazioni, le regole ed i segreti di un antico “saper fare”: Pietro, Cesare, Pietro, Lino, ed oggi Cleto.

 

In più 150 anni Sartoria Orefice ha visto passare, tra i punti dei suoi aghi, clienti da tutto il mondo e di tutte le provenienze: da teste coronate a statisti, fino a personaggi di cultura, economisti, sportivi ed attori.

 

Un successo basato sulla tradizione, sulla passione e sulla continua innovazione, per primo con l’apertura della

 

LA BOUTIQUE (entra nella sezione) che offre capi dal pronto mantenendo gli stessi standard artigianali di qualità, sottolineando la continuità tra laboratorio e attività di vendita. Successivamente con l’innovazione tecnologica di:

 

NET TAILOR (entra nella sezione) un rivoluzionario sistema di sartoria a distanza, brevettato dalla Sartoria Orefice di Cernobbio. Le nuove tecnologie al servizio dell'antico artigianato. Obiettivo: alta qualità.

 

CARNET DEGLI APPUNTAMENTI 

 

Scorrendo il carnet degli appuntamenti della sartoria Orefice si scopre quale ampio giro di clientela amasse farsi cucire abiti su misura da una generazione di sarti di qualità.

 

Tra gli appunti spiccano teste coronate, statisti, personaggi di cultura, imprenditori, artisti, atleti ed attori. A cavallo delle due guerre, il Re di Spagna Alfonso XIII soggiornò a Cernobbio per apprezzare la brezza del  Lago e la fattura degli abiti della Sartoria; manualità stimata anche dai reali, Leopoldo III Re del Belgio e sua moglie Madame De Rethy; il Principe di Bitetto Cito Filomarino Ammiraglio di squadra aiutante di campo Gen.On di S.M. il Re e Senatore del Regno.

 

Con l'esplosione della “dolce vita” passarono attori da Clark Gable, Grace Kelly, Jim Nabors a Luchino Visconti  che in Cernobbio risiedeva presso la Villa di famiglia.

 

Personaggi di teatro, la ballerina Tamara Tumanova ed il Maestro e Direttore d'orchestra Mannino.

 

Politici Paolo Carcano Ministro del Tesoro del governo italiano nel 1920, Herbert Brownell jr. Ministro della Giustizia del governo Eisenhower, Il Presidente italiano Amintore Fanfani, Presidente ONU.

 

Con più libertà si trattennero, nel salottino di prova, personaggi di cultura e mecenati; Paul De Purry Presidente della Croce Rossa internazionale. Stanton Delaplane Giornalista e Premio Pulizer 1973. Slim Aarons fotografo ufficiale della rivista Town & Country. Rudy Dornbush, Dominik Salvatore,  economisti. Robert Mundell  Premio Nobel per l'economia nel 1999. Primo Nebiolo  Presidente della IAF ed inventore delle Universiadi.

 

Capitani d' industria Pirelli, Borletti, Lepetit, Richard. Guido Monzino  esploratore, mecenate e proprietario fino al 1981 di Villa Balbianello.

 

Questi e tanti altri nomi famosi ed aneddoti curiosi sono cementati nella memoria storica dei muri della sartoria, ma non possono essere citati perché “discrezione”rimane la parola d'ordine.

 

RICONOSCIMENTI 

 

Sartoria Orefice ha ricevuto dalla Regione Lombardia due importanti riconoscimento:

                   

NEGOZIO STORICO            ARTIS.